Il 25 giugno si è svolta, a Roma, una mirabile iniziativa: il concerto “Note di Merito”.

Franco Battiato, affiancato da molti altri artisti italiani ha portato sul palco, insieme alle sue canzoni, un tema importantissimo quale la SLA (Sclerosi Laterale Amiotrofica).

Infatti, il cantautore siciliano si è schierato con solidarietà ed impegno al fianco dei malati di questo grande male e al fianco di tutte le loro famiglie. L’iniziativa ha riscosso un enorme successo di pubblico, ed ha avuto notevole risonanza nel web, tanto che Pier Ferdinando Casini, nel suo messaggio personale di twitter, si è complimentato con Battiato per il suo impegno.

Inoltre, qualche giorno fa, Casini si è reso protagonista di un accorato Question time, nel quale ha difeso a gran voce i malati di SLA e le loro famiglie contro i tagli previsti della manovra finanziaria. In questo modo uomini dello spettacolo e della politica si incontrano, senza darsi appuntamento, su un tema concreto e importante: si schierano a fianco dei deboli, dando voce a chi, nel nostro Paese, si ritrova solo a combattere una battaglia contro il silenzio e il disinteresse.

Queste iniziative sono importanti e necessarie per abbattere quel muro di solitudine che separa i malati e le loro famiglie dal mondo esterno.

Tutti insieme possiamo far sentire i malati gravi meno soli.

Marta